Vieni in Carnia

Racconti di Carnia e di carnici

cucina, gastronomia

Panzerotti

Spread the love

Tipici delle feste dei compleanni miei e dei miei figli, che cadono tutti nella bella stagione, i panzerotti piacciono a tutti, grandi e piccoli. L’unico inconveniente è che non sono esattamente ipocalorici!

Prepararli é un po’ laborioso, ma vi assicuro che ne vale la pena!

Vi do la dose per 500 gr di pasta; se avanzano, ma non credo, sono buoni anche il giorno dopo, riscaldati in forno.

Ingredienti per la pasta:

250 gr farina Manitoba
250 gr semola rimacinata di grano duro
Meno di metà cubetto di lievito di birra (1 cubetto =25gr). se preparate l’impasto la sera prima, potete mettere anche solo 1/4 di cubetto, lasciandola lievitare a lungo. La pasta meno lievito ha e più a lungo lievita e più sarà leggera.
2 cucchiai di olio evo
Acqua tiepida qb (da 250 a 300 ml)
2 cucchiaini sale
1 cucchiaino zucchero

Olio per friggere.

Ripieno:
– Io li faccio con la mortadella  (200gr) perché a mio marito piacciono di più. Potete usare anche prosciutto cotto, saranno solo un po’ meno saporiti.
–  150 gr circa Salsa di pomodoro. Io la faccio cuocere con un po’ di olio, aglio in camicia che poi tolgo, basilico e origano freschi, che le danno un profumo delizioso. D’inverno tengo i vasetti sul davanzale della cucina, d’estate li coltivo nell’orto per averli sempre freschi, bio e a portata di mano. Se fate cuocere la salsa di pomodoro, si insaporisce e asciuga, evitando il rischio di bucare la pasta mentre frigge.
– 200 Mozzarella per pizza e (facoltativo) formaggio fresco grattugiato. Se vi piace, usate 2/3 mozzarella e 1/3 formaggio fresco, tritati finemente e mescolati insieme.

Preparate la pasta.
Mettete le farine nella planetaria.
Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e versatelo sulle farine, azionando il gancio per mescolare e incordare l’impasto. (Se non avete la planetaria, fate a mano).  Aggiungete l’olio, il sale e lo zucchero. Se la pasta è troppo asciutta e granulosa, aggiungete altra acqua a filo. L’impasto non deve essere troppo appiccicoso.
Quando l’impasto è ben incordato, mettetelo a lievitare finchè raddoppia di volume in una ciotola coperta da un canovaccio.  Se usate solo 1/4 di cubetto, lasciatela lievitare almeno 12 ore, o comunque finchè raddoppia di volume.

Intanto preparate la salsa e fatela raffreddare. Tritate la mozzarella e l’eventuale formaggio e mescolateli insieme in una ciotola.

Quando la pasta è lievitata, fate delle palline e tiratele col mattarello in forma circolare, non troppo sottile perchè altrimenti la pasta rischia di rompersi mentre frigge.  spalmate la passata di pomodoro al centro, escludendo i bordi, coprite con la mozzarella tritata e la fetta di mortadella o prosciutto. Richiudete a mezzaluna i dischetti e sigillate bene i bordi con i rebbi della forchetta. E’ molto importante chiudere bene i panzerotti perchè altrimenti rischiano di aprirsi durante la cottura.

Riscaldate in una capiente padella abbondante olio.  Sarà abbastanza caldo quando immergendo uno stecchino, o un pezzetto di pasta farà tante bollicine.
Immergetevi delicatamente i panzerotti, due o tre per volta a seconda della dimensione della padella, e fateli friggere su entrambi i lati finchè saranno ben dorati. Scolateli e poneteli in una teglia ricoperta da carta assorbente. Serviteli ben caldi e…. preparatevi ai complimenti!

 

Lascia una risposta

Tema di Anders Norén